Questa madre porca ha una gran voglia di sesso bollente e decide di scoparsi la figa bagnata con il cazzo giovane del suo figlio perverso. Al inizio la madre troia succhia il cazzo duro e poi si spoglia per essere fottuta hard. Il figlio perverso le infila l’asta carnosa nella figa e comincia a fotterla per bene facendola godere come una puttana devastata di cazzo e alla fine riceve tutto lo sperma calda nel culo.

Madre puttana scopa il figlio

Titolo: Madre puttana scopa il figlio

Durata: 11:52

Pubblicato da: tube

Categoria: Incesti, Pompini

Aggiunto il: Maggio 10th, 2014

Tags: , , , , , ,

Voto:
1 Sella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (34 voti, avg: 2,71 da 5)
Loading...

Viste: 5.999 views

4 Risposte a “Madre puttana scopa il figlio”

  1. Alessandro ha detto:

    Una notte andai da mia madre che dormiva sul divano-letto; era estate ed era nuda con la sola sottoveste. Da dietro glielo misi in mezzo alle cosce e gli schizzai lo sperma che raggiunse la fica pelosa. Me ne andai. Il giorno dopo non mi disse nulla. Dopo qualche sera mi raggiunse nel letto.

  2. Alessandro ha detto:

    La storia continuò per anni. Lei 40 anni io 19. La misi incinta due volte. L’ultima volta lo facemmo senza alcuna precauzione, e lei aveva paura, quando io avevo 24 anni e lei 45. Mia moglie lo seppe ma non delle gravidanze. Mia madre era più bella di lei ed io ero stato un amante furioso.

  3. Alessandro ha detto:

    La mammana che aiutò mia madre ad abortire mi vide e capì tutto. Eccolo il papà; mettere nei guai una così brava e bella donna! Disse. Lasciò le istruzioni e se ne andò. Mi sedetti accanto al letto; mia madre fece il gesto di dare un pugno al mio affare e poi mi chiese se volevo fare l’infracosce.

  4. Alessandro ha detto:

    Durante la notte a mia madre venne la febbre molto alta. Come d’accordo, il figlio di una anziana dove abitavamo portò in macchina mia madre in clinica dove la salvarono. Le rasarono la vagina, cosa che non mi piacque quando rifacemmo nuovamente l’amore. Del primo aborto si occupò mio padre.

Lascia un Commento